Edizioni Terra Santa | Collane scientifiche e libri su attualità mediorientale, dialogo tra le religioni, presenza francescana in Terra Santa, archeologia, bibbia, narrativa, guide e pellegrinaggi, e libri per ragazzi e bambini.
Gli scavi del complesso di Santo Stefano - Manuela Borraccino, Khalil Gibran

Gli scavi del complesso di Santo Stefano

Umm Al-Rasas, 40 km a sud est del Nebo con le sue rovine di città cristiana isolata nella steppa è  l'oggetto di una serie di pubblicazioni, di cui questo libro costituisce il primo volume.

In questa opera gli autori si soffermano in particolare sul mosaico rinvenuto nella Chiesa di Santo Stefano, che per la ricca tematica del programma decorativo e per le numerose iscrizioni che l’accompagnano, è uno dei monumenti più notevoli finora scoperti in Giordania.

Lingua: Italiano
Numero pagine: 376
Formato: Libro illustrato
Anno di pubblicazione: 1994

Editore: Edizioni Custodia di Terra Santa
Collana: Collectio maior

Libro illustrato   100,00 €  85,00 €Non disponibile
Condividi
Autori

Manuela Borraccino (Roma, 1971) è laureata in Lettere Moderne ed è giornalista professionista dal 1999. Ha seguito il Vaticano e il Medio Oriente per l’agenzia Ansa (1997-2001), per la Adnkronos (2001-2004) e per il service televisivo internazionale ROMEreports (2004-2009). Ha scritto reportage da Israele e dai Territori palestinesi per testate italiane e straniere. Attualmente è giornalista free-lance. Vive tra Roma e Milano.

Gibran nacque a Bisharri, in Libano, il 6 dicembre 1883. Le precarie condizioni economiche della famiglia lo obbligarono ad emigrare in America dove si stabiliì a Boston nel 1894. Qui cominciò ad apprendere l'inglese che doveva poi diventare la sua lingua preferita. Nel 1898 tornò in Libano dove rimase sino al 1901.

Nel 1903 tornò in America dove si diede all'attività commerciale per dare ai suoi familiari una certa stabilità economica. Intanto cominciò a scrivere per la rivista "al-Muhagir". Nel 1909 si recò a Parigi ove rimase per tre anni ed ebbe contatti con Rodin. Al suo ritorno in America si stabilì a New York con la sorella in un appartamento che egli stesso amava chiamare l'eremitaggio "as-Sawama'ah". Nel 1931 morì a New York.

Fu scrittore, pittore, filosofo e teologo. Dopo William Shakespeare e Laozi è lo scrittore più letto della storia. Il suo capolavoro, Il Profeta, fu un successo planetario, a cui seguirono altre opere poetiche e narrative tradotte in tutto il mondo.

Ti potrebbe interessare

Giudea e Neghev

Introduzione storico-archeologica

Terra Santa

Guida francescana per pellegrini e viaggiatori
Salvaguardare la memoria per immaginare il futuro

Salvaguardare la memoria per immaginare il futuro

Atti della III edizione delle Giornate di archeologia e storia del Vicino e Medio Oriente 
Palmira - Maria Teresa Grassi

Palmira

Storie straordinarie dell'antica metropoli d'Oriente
Sion - Gianfranco Ravasi

Sion

Guida essenziale alla Terra Santa
Machaerus II. - Győző Vörös

Machaerus II.

The Hungarian Archaeological Mission in the Light of the American-Baptist and Italian-Franciscan Excavations and Surveys
La vita come viaggio - Massimo Pazzini

La vita come viaggio

Ricordando Pietro Alberto Kaswalder
  • © Fondazione Terra Santa - Edizioni Terra SantaPartita IVA 04908720966Privacy policy

Articolo aggiunto al carrello!

vai alla cassa continua la navigazione