Edizioni Terra Santa | Collane scientifiche e libri su attualità mediorientale, dialogo tra le religioni, presenza francescana in Terra Santa, archeologia, bibbia, narrativa, guide e pellegrinaggi, e libri per ragazzi e bambini.
Storia della gatta Eméline e di Frate Francesco che le insegnò l’amore - Giuseppe Caffulli, Marina Cremonini

Storia della gatta Eméline e di Frate Francesco che le insegnò l’amore

In questo racconto, ecco svelato il mistero di «sora Gattuccia», la gatta - ci dicono le testimonianze - alla quale santa Chiara era molto affezionata. Un mistero che si nutre di amore, umanità e poesia.

Dalle antiche testimonianze su Chiara d’Assisi sappiamo che, nel convento di San Damiano, viveva una gatta, alla quale la santa era particolarmente affezionata. Non si sa come fosse giunta nel chiostro delle clarisse, né come si chiamasse e di quale colore fosse il mantello. Sappiamo, dalle testimonianze di suor Francesca, una delle prime compagne di Chiara, che «sora Gattuccia» le era amica fedele e premurosa.
In questo racconto, che commuoverà chi ama gli animali (e i gatti in particolare), ecco svelato il mistero di «sora Gattuccia». Un mistero che si nutre di amore, umanità e poesia. E che ci aiuta ad avvicinarci a uno dei cardini della spiritualità di Francesco, il santo che era solito chiamare tutte le creature (gatti compresi) con il dolce nome di «fratello» e «sorella».

Continuer

Langue: Italien
Nombre de pages: 40
Format: Livre illustré
Année de publication: 2016
ISBN: 978-88-6240-429-7

Éditeur: Edizioni Terra Santa

Partager
télécharger
Auteurs

Giuseppe Caffulli (Abbiategrasso 1962), giornalista professionista, è stato redattore di "Popoli", la rivista missionaria dei gesuiti italiani, e, dal 1997 al 2005, caporedattore di "Mondo e Missione", la storica rivista missionaria del Pontificio Istituto Missioni Estere. Dall'ottobre 2005 è direttore delle riviste edite in Italia dalla Custodia di Terra Santa ("Terrasanta", "Eco di Terrasanta") e della testata on-line Terrasanta.net. Collaboratore di quotidiani e periodici, ha realizzato reportage in diversi continenti. Nel 2005 ha vinto il concorso letterario nazionale "Volontari per i diritti" e nel 2007 ha ricevuto il "Premio giornalistico Giuliano Ragno".

Marina Cremonini è acquarellista e illustratrice. Disegna fin da piccola, anche se il percorso per trasformare la sua passione in una professione non è stato diretto. Ama scoprire i fili invisibili che collegano le cose e si è innamorata dell’acquarello da grande.

sur le même sujet
Calendario di Terra Santa 2020 (da tavolo)

Calendario di Terra Santa 2020 (da tavolo)

Gregoriano, giuliano, copto, etiopico, armeno, islamico, ebraico
Preferivo le cipolle - Giorgio Bernardelli

Preferivo le cipolle

Dieci obiezioni (da sfatare) a un viaggio in Terra Santa
  • © Fondazione Terra Santa - Edizioni Terra SantaTVA 04908720966Privacy policy

Article ajouté à votre panier!

aller à la caisse continuer à naviguer