Edizioni Terra Santa | ETS svolge la propria attività al servizio della Custodia di Terra Santa pubblicando le collane scientifiche dei suoi Centro di studio a Gerusalemme e al Cairo. Da Milano cura anche volumi più incentrati sull'attualità mediorientale, il dialogo tra le religioni e la presenza francescana in Terra Santa.
Un chilo di cioccolato - Chava Kohavi Pines

Un chilo di cioccolato

Diario di una ragazza ebrea ad Auschwitz

Prima nel ghetto "modello" di Theresienstadt, poi ad Auschwitz. Una storia vera, nata dal bisogno di non dimenticare.

Vienna, 1942. Eva è una ragazza come tante: la scuola, la famiglia, gli amici. Ma è ebrea, e questo cambia tutto: ogni cosa intorno a lei sembra ricordarle che è diversa. Le discriminazioni, l’intolleranza, il sospetto. E infine la deportazione. Prima nel ghetto “modello” di Theresienstadt, poi ad Auschwitz.
Eppure, sullo sfondo di una tragedia più grande di lei, Eva sperimenta a modo suo tutto ciò che dovrebbe accadere a una ragazzina della sua età: le amicizie, l’amore per la musica, la voglia di divertirsi. Il contrasto, atroce e sorprendente, è all’origine di una storia intensa, fatta di inaspettata quotidianità e di piccole cose in un mondo grigio e inospitale, su cui sembra essere calata la notte. Sarà da queste piccole cose che Eva, ormai sola, trarrà la forza per andare avanti e trovare la propria strada. Lontano dai luoghi della sua infanzia e del dramma che ha appena vissuto.
Una storia vera, nata dal bisogno di non dimenticare.
 «Siamo ad Auschwitz», disse qualcuno del mio vagone.
Sentimmo gridare: «Tutti fuori! Svelti! Lasciate i bagagli sul treno!».
Mia madre aprì la borsa ed eccolo lì, il nostro cioccolato.
Ci infilammo i quadratini in tasca più in fretta possibile.

Traduzione di Francesca Cosi, Alessandra Repossi

continua

Lingua: Italiano
Numero pagine: 104
Formato: Libro
Anno di pubblicazione: 2017
ISBN: 978-88-6240-447-1

Editore: Edizioni Terra Santa

Condividi
Recensioni

Intimità - Avvenire

Autore

Chava Kohavi Pines, nata Eva Hirsch (Vienna, 1927), discende da una famiglia borghese di origine ebraica. Dopo l’esperienza della deportazione e dei campi di concentramento (Theresienstadt, Auschwitz), nel 1946 emigra in Palestina. Da allora vive nel kibbutz Dorot (Neghev settentrionale), dove per lungo tempo è stata insegnante. Solo a quarant’anni di distanza ha trovato il coraggio di raccontare, cominciando a mettere per iscritto alcune delle esperienze vissute nei tragici anni che hanno segnato la sua giovinezza.

Ti potrebbe interessare..
Un dono d’amore - Martin Luther King

Un dono d’amore

Sermoni da “La forza di amare” e altri discorsi 
Shoah - Francesca Cosi, Alessandra Repossi

Shoah

Conoscere per non dimenticare
Il presepe di mio papà

Il presepe di mio papà

Racconti magici e azzardati in attesa del Natale
Viaggio in Palestina - Mark Twain

Viaggio in Palestina

Un americano di frontiera in Terra Santa
San Francesco d’Assisi - Gilbert K. Chesterton

San Francesco d’Assisi

Raccontato alle donne e agli uomini di poca fede che lo hanno in simpatia
Berrò il tuo primo sorriso - Rabindranath Tagore

Berrò il tuo primo sorriso

Caleidoscopio di parole d’amore
Guerra e Shoà - Fulvio Canetti

Guerra e Shoà

Frammenti di memoria
Io notaio Nicola de Martoni

Io notaio Nicola de Martoni

Il pellegrinaggio ai Luoghi Santi da Carinola a Gerusalemme, 1394-1395
Elucidatio Terrae Sanctae - Francesco Quaresmi

Elucidatio Terrae Sanctae

Brani scelti e tradotti da Sabino De Sandoli ofm
Lazzaro e la sua amata - Khalil Gibran

Lazzaro e la sua amata

Introduzione Traduzione e Commento di Bartolomeo Pirone
Un’eco d’Oriente

Un’eco d’Oriente

Avventura e fantasia nel Filocolo e nelle Mille e una notte
  • © Fondazione Terra Santa - Edizioni Terra SantaPartita IVA 04908720966Privacy policy

Articolo aggiunto al carrello!

vai alla cassa continua la navigazione